RomaFF13: If Beale Street Could Talk, la raffinatezza di una storia d’amore

If Beale Street Could Talk, nuovo film di Barry Jenkins, regista che proprio in questi lidi di Roma abbiamo conosciuto e amato tantissimo con il suo Moonlight , è quanto di più si può avvicinare al concetto di storia d’amore. Tratto dall’omonimo romanzo di James Baldwin, considerato uno dei capisaldi della letteratura americana, il film narra lo sbocciare dell’amore tra Clementine e Alonzo, due giovani afroamericani che abitano nelle borgate degli Stati Uniti degli anni ’70.
L’odio razziale serpeggia nelle strade e giovani neri vengono accusati, incarcerati e processati per tutti quei delitti commessi dai bianchi che per un motivo e un altro, non possono essere accusati direttamente. La carne nera quindi è quella più versatile per essere processata. I diritti sono nulli e quindi molti tra questi, neanche affrontano una linea difensiva, già sanno di aver perso.

Il destino vorrà che anche Alonzo verrà accusato di uno strupro che non avrà commesso. Il problema diventa consistente quando Clementine è incinta. La famiglia di lei cercherà in tutti i modi di prepararsi all’arrivo del bambino e di trovare un buon avvocato per tentare il tutto per tutto e rendere Alonzo un uomo libero.

if beale street could talk

Barry Jenkins è a tutti gli effetti un regista con un’anima ben distinta, che non si vergogna di mettere in primo piano tra la camera e gli attori. Cerca il dettaglio, la sensazione e l’emozione di ogni singolo atto narrativo che contraddistingue la sua opera. Lascia letteralmente respirare i suoi protagosti, tra gli spasmi del sesso, nelle risate di un ristorante o di una passeggiata tra i grattaciali della città. Ma è anche un’opera di rabbia primordiale, Alonzo stringe i denti davanti una vita che non è stata clemente con lui e il destino non sarà certo florido.

Eppure, in tutto questo, c’è l’amore, sentimento che nasce in modo inedito tra i due, che si conoscono da quando sono bambini, si sono sempre visti, giocato e cresciuti insieme e poi alla soglia dei venti anni, si sono scoperti innamorati. In silenzio, nel buio, senza troppe spiegazioni.
Più volte la stessa Clementine cerca di razionalizzare ciò che sia successa quella notte a casa di lui, dopo una cena. Come Rocky aveva portato a casa Adriana e baciata, Alonzo accoglie Clementine nel letto. Tutto con una consapevolezza eterea, un sentimento difficile da comprendere, ma con la consapevolezza che è lì.

Magnifico If Beale Street Could Talk; senza troppe perfezioni, ma con grande cura e raffinatezza nella sceneggiatura come nella regia, Barry Jenkins confeziona un film di ampio respiro, molto più accessibile di Moonlight, ma non per questo meno bello, anzi.

Gabriele Barducci

Gabriele Barducci

"We gotta get out while we're young
`Cause tramps like us, baby we were born to run"
- Bruce Springsteen
Gabriele Barducci

Latest posts by Gabriele Barducci (see all)

    You may also like...

    Condivisioni