Author: Angelo Armandi

0

Chronic, una cognizione del dolore

Chronic, di Michel Franco, si sviluppa su due binari paralleli, suggeriti dallo stesso titolo. “Chronic”, come “cronico”, ovvero malattia cronica, ovvero il fulcro dell’esistenza dell’infermiere David (Tim Roth), che assiste malati terminali o con...

0

Animal Kingdom, nessuna innocenza possibile

Animal Kingdom, di David Michod, dischiude la fenomenologia di un mondo senza leggi, in cui ci si muove secondo natura, in un territorio, quello australiano, che diviene la dimora del regno animale, dove l’uomo...

0

Dopo l’amore, un atto doloroso di crescita

Il titolo italiano dell’opera, Dopo l’amore, andrebbe a descrivere a priori uno degli aspetti cardinali dell’intreccio, ossia la separazione di una coppia dopo quindici anni di matrimonio, col presupposto di raccontarne le dinamiche. Il...

0

Amour di Michael Haneke: sull’estetica del Male

La forma con cui Michael Haneke rappresenta il male è sempre esperienza traumatica, che mai concede il beneficio dell’assuefazione, ed agisce con un meccanismo assai sorprendente. Allo spettatore desensibilizzato alla violenza, più spesso fisica...