Tag: amy adams

February 22, 2017 0

Il tempo come un punto inesteso. Un articolo in difesa di Arrival

By Francesca Sordini
"Io non ho bisogno di dirlo, perché lo si nota a leghe di distanza: sono brutto timido e anacronistico. Ma a forza di non volerlo essere sono riuscito a fingere tutto il contrario."
(Gabriel García Márquez, "Memoria delle mie puttane tristi")
Francesca Sordini
Latest posts by Francesca Sordini (see all)

Edit: questo articolo si pone come risposta ad un’iniziale analisi non positiva di Arrival ______________________________________________________________ S’è scritto molto su Arrival.…

September 3, 2016 0

Venezia73: Nocturnal Animals, il nuovo e crudele film di Tom Ford

By Angelica Lorenzon

Una sequenza iniziale simbolica, potente, disarmante. Una scena che lascia lo spettatore senza fiato. Corpi di donne robuste, in carne,…

September 2, 2016 0

Venezia73: Arrival e la fantascienza d’autore

By Mariangela Martelli
"Living is easy with eyes closed, misunderstanding all you see"
- The Beatles
Mariangela Martelli

La protagonista Louise Banks (Amy Adams)  riveste i due ruoli dell’insegnate universitaria/studiosa del linguaggio e della madre. Sarà lei a…