The New Pope: 20 scomodi quesiti per Paolo Sorrentino

The New Pope: 20 scomodi quesiti per Paolo Sorrentino

February 20, 2020 0 By Simone Tarditi

Cosa rimarrà di una serie come The Young / New Pope? Lo sforamento di una stagione nell’altra, a distanza di tre anni, ha portato con sé tali diversità da rendere difficile riconoscere la mano che ne ha scritto gli episodi e lo sguardo di chi li ha diretti. Troppa la distanza tra il primo e il secondo atto, troppi gli interrogativi suscitati. Zero la soddisfazione. A Paolo Sorrentino, per il quale nutriamo grande stima artistica, rispettosamente poniamo venti domande che mai avranno una risposta.

  1. Perché diluire così tanto noiosamente il brodo da far risorgere Pio XIII solo alla settima, nonché terzultima, puntata?
  2. Perché umiliare ed elevare a turno tutti i personaggi?
  3. Perché questa insistenza sulla cocaina, sulle droghe in generale?
  4. Perché questa insistenza sulla prostituzione, maschile, femminile, minorile?
  5. Perché questo insistere così tanto sulla fede calcistica di Voiello senza prevedere che, alla lunga, ciò genera inevitabilmente battute telefonate?
  6. Perché aver chiamato Voiello col nome di una pasta?
  7. Perché aver perso così tanto tempo su un personaggio completamente inutile come quello interpretato da John Malkovich, un papale Oblomov reso umano solo per la sua -tra l’altro mai mostrata- dipendenza dall’eroina e un passato da punk?
  8. Perché sputtanarsi l’ottima idea per un film (quella della madre bisognosa di soldi che vende il suo corpo e che, contemporaneamente, rende felici individui fisicamente mostruosi) in una sequela anti-emotiva di scene grottesche?
  9. Perché Attanasio viene descritto come un deforme quando il suo unico problema è legato all’ipertricosi?
  10. Perché c’è stato il bisogno di coinvolgere Marilyn Manson?
  11. Perché è stato necessario inserire un gloryhole?
  12. Perché citare l’accavallamento delle gambe di Basic Instinct attraverso proprio Sharon Stone?
  13. Perché colpire tutti senza escludere nessuno se non gli inermi?
  14. Perché voler scandalizzare solo per il gusto di scandalizzare?
  15. Perché parlare dell’ISIS in una maniera così marginale con la pretesa, però, di farlo sembrare un pericolo che realmente spaventa qualcuno?
  16. Perché inserire un sosia di Voiello, ma senza neo?
  17. Perché le croci al neon?
  18. Perché le frecciatine, per altro divertenti, alla monarchia britannica e a Meghan?
  19. Perché identificare Dio come un verme?
  20. Perché rifugiarsi nell’estetica, ormai sempre?

The New Pope Cécile de France attrice bionda

Simone Tarditi